Romei: "Fatichiamo con quegli avversari che si chiudono, ma non è il momento di fare drammi"

di Matteo Privitera
articolo letto 2448 volte
Foto

Con la sconfitta allo Scida la Sampdoria ha confermato di soffrire il mal di trasferta. Un trend fuori casa che deve essere al più presto invertito se non si vuole dire addio alle speranze europee. Lo sa bene Antonio Romei che ai taccuini de La Repubblica ha analizzato le difficoltà dei blucerchiati lontano da Marassi:

"Un problema evidentemente c'è, ma stiamo attenti a non rovinare tutto proprio ora: non è il momento di fare drammi ma di stare uniti, tenere la barra dritta, fare quadrato e giocarcela fino in fondo. Siamo ancora lì, al primo posto della classifica delle 14 squadre che non sono le grandi. Non è un problema di svogliatezza, perché i ragazzi li vediamo lavorare tutti i giorni, si allenano al 110%. Fatichiamo con quegli avversari che si chiudono negli ultimi 20 metri, con chi gioca più sporco, è inevitabile quando si punta sulla qualità del gioco".


Altre notizie
Mercoledì 20 Giugno
Utilizzo dei Cookie
PROSEGUO
Utilizziamo cookie, anche di terze parti, per migliorare l'esperienza di navigazione e per inviarti messaggi promozionali personalizzati.
Proseguendo con la navigazione acconsenti al loro uso in conformità alla nostra Cookie Policy