SEZIONI NOTIZIE

Torreira: "Me la passavo meglio in Italia. L'Inghilterra è un mondo completamente diverso"

di Maurizio Marchisio
Vedi letture
Foto

Lucas Torreira si sta preparando per giocare la Copa America con La Celeste. L'ex centrocampista blucerchiato, intervistato da Ovacion, ha parlato delle differenze fra l'Italia e l'Inghilterra e non solo fra Premier League e Serie A.

"Sono passato dal campionato italiano a uno stile totalmente diverso di calcio e di vita. - Le parole tradotte da Sampdorianews.net - Conosciamo tutti l'Inghilterra e la Premier, ho fatto un salto molto importante a livello calcistico perché nell' Arsenal giocavamo quattro competizioni mentre nella Sampdoria ero abituato a giocarne solo due: la Serie A e la Coppa Italia. Ho dovuto abituarmi a giocare ogni tre giorni, questo è molto difficile. Sfortunatamente non siamo stati in grado di qualificarci direttamente in Champions League e abbiamo fallito la finale di Europa League. Perdere quella finale è stato molto difficile, non solo per noi, ma anche per il club. Tutto sommato per me il bilancio è stato positivo e sono soddisfatto, soddisfatto di quello che ho fatto questa stagione.

PUBBLICITÀ

Ho giocato quasi cinquanta partite, praticamente il doppio rispetto a quelle giocate l'anno scorso. Man mano che acquisisci esperienza e hai diversi partner al tuo fianco, impari molto. Ho imparato molto, soprattutto come gestire le partite e le loro diverse situazioni.

Inghilterra? Non so se ci sono molte cose che mi piacciono. Penso che me la passavo meglio in Italia. L'Inghilterra è un mondo completamente diverso, un paese molto grande. Mi è costato molto imparare la lingua  per essere in grado di relazionarmi con i colleghi e le persone. Diventa molto difficile se non puoi avere dialoghi. E poi, c'è il tempo. Esci al mattino ed è nuvoloso, arrivi a casa nel pomeriggio ed è nuvoloso. Il sole è un pò strano da queste parti, non siamo di qui e siamo abituati ad avere sempre, o quasi sempre, il sole. Col passare degli anni mi adatterò."

Altre notizie
Mercoledì 03 giugno 2020
18:43 News Nazionali Quarantena gruppo, Zampa: "Squadre hanno proprio destino nelle mani" 18:11 News Nazionali Ipotesi Primavera Inter vs Napoli, Paolillo: "Non schiererei squadra, punto e basta" 17:28 Calcio Mercato Ag. Barreto allontana ipotesi Palermo: "Molto difficile lasci residenza a Genova" 16:54 News Doria Jankto e la fatica degli allenamenti: "Il duro lavoro. Si prosegue" 16:19 News Nazionali Vasco da Gama, Castan tra calciatori positivi asintomatici
PUBBLICITÀ
15:46 News Nazionali Iacopino: "Ho realizzato il sogno di giocare in A grazie ad Eriksson" 15:12 News Doria Lavoro individuale per Tonelli. Domani seduta mattutina 14:27 Calcio Mercato Velikih: "Samp attiva sul mercato ucraino. Giocatori interessanti per club italiani" 13:56 News Doria Sei all'estero e il tuo cuore batte per il Doria? Diventa un corrispondente di Sampdorianews.net! 13:23 News Nazionali Virologo Bassetti, tifosi allo stadio? si torni a vivere 12:44 News Nazionali Fifa, Infantino su proteste calciatori per Floyd: "Applausi e non punizioni" 12:06 News Nazionali Catterson: "Teniamo d'occhio le lesioni al tendine d'achille" 11:34 News Nazionali Fernandes: "Cose diventano difficili ora, nove incontri per United non sufficienti" 11:03 News Nazionali Morte Floyd, Seedorf: "Voglio condividere le mie opinioni" 10:42 News Nazionali Gravina: "Capisco tifosi ma non si può aspettare il vaccino" 10:12 News Nazionali Per Dodò rimandata udienza tribunale lavoro causa emergenza Covid 09:19 Primo Piano Damsgaard: "Samp mi ha voluto di più. Totalmente sicuro possa salvarsi"
Martedì 02 giugno 2020
19:29 News Nazionali La Russa: "Riflettere su riapertura parziale stadi con 15-20% capienza" 18:53 News Nazionali Cosenza, atteso il rientro di Bahlouli 18:04 News Doria "Black lives matter", Quagliarella e compagni sostengono messaggio antirazzista